Focus 0/6 una comunità per il benessere dell’infanzia, avviato il progetto

Dal 15 marzo ha preso il via il progetto “Focus 0/6 una comunità per il benessere dell’infanzia” che vede ACEG (Attività Cattoliche Educative Gioventù) svolgere il ruolo di capofila all’interno di una partnership di 22 soggetti (pubblici, privati e del terzo settore) rappresentativi delle attività a favore dell’infanzia presenti sul territorio dell’Unione delle Terre d’Argine. Il progetto avrà una durata di due anni.
Il progetto è stato selezionato a livello nazionale dall’Impresa Sociale “Con i Bambini” attraverso il “Bando Prima Infanzia 0/6” e finanziato per 300.000 euro dal “Fondo per il contrasto alla povertà educativa”, mentre il cofinanziamento, di 64.600 euro, è messo a disposizione dagli stessi partner.
Il progetto mira non solo ad una messa in rete e ad un ampliamento delle attività rivolte all’infanzia (ampliamento dell’accoglienza presso nidi e scuole d’infanzia, maggiore offerta di laboratori socio-educativi, proposte educative estive), ma anche ad avviare nuovi interventi rivolti a bambini, genitori e famiglie (Poli per l’infanzia, protagonismo di genitori e famiglie nella partecipazione dei servizi, sostegno alla genitorialità, formazione).
Particolare attenzione è posta a contrastare le cd. “povertà educative” del nostro territorio, coinvolgendo e supportando le famiglie. Un’attenzione specifica è rivolta alle scuole d’infanzia nelle quali vi è maggior presenza di bambini stranieri, qui verranno attivati percorsi interculturali, finalizzati all’integrazione di bambini e genitori. Un occhio di riguardo è posto dalle scuole nell’accoglienza di bambini con disabilità complesse investendo sia su ausili e arredi idonei, sia sull’assunzione di personale educativo e sanitario qualificato, infine affiancando le famiglie per la definizione di percorsi di accoglienza ed inserimento.
Tutte le attività verranno comunicate presso le singole scuole, con materiale divulgativo, e promosse nelle pagine web dei soggetti partner.
Si prevede grazie a questo progetto di potenziare le condizioni di accesso per almeno 150 bambini ai servizi educativi messi in campo, coinvolgendo 34 scuole d’infanzia e 15 nidi d’infanzia. Inoltre si punta ad attivare offerte integrative sul territorio per 350 minori interessando almeno 220 famiglie.

LE 9 AZIONI DEL PROGETTO
AZIONE 1) PERCORSI DI FLESSIBILITA’
AZIONE 2) POLI PER L’INFANZIA
AZIONE 3) LABORATORI DI PROMOZIONE SOCIALE
AZIONE 4) ACCOGLIENZA DISABILITA’ COMPLESSE
AZIONE 5) INTEGRAZIONE BAMBINI E FAMIGLIE
AZIONE 6) PARTECIPAZIONE ATTIVA FAMIGLIE E CITTADINI
AZIONE 7) SOSTEGNO ALLA GENITORIALITA’
AZIONE 8) FORMAZIONE E QUALIFICAZIONE
AZIONE 9) VALUTAZIONE D’IMPATTO

LA PARTNERSHIP
ACEG – Attività Cattoliche Educative Gioventù (Carpi)
Associazione La Casa dei Bambini Montessori di Mary Poppins (Carpi)
Associazione di promozione sociale Zeroseiup (Bergamo)
Colorado snc (Carpi)
Eortè Società Cooperativa Sociale (Soliera)
Fondazione Figlie della Provvidenza (Modena)
Fondazione Opera Pia Antonio Paltrinieri (Carpi)
Fondazione Campori (Soliera)
Istituto Comprensivo “S. G. Bosco” (Campogalliano)
Istituto Comprensivo Carpi 2 (Carpi)
Istituto Comprensivo Carpi Zona Nord (Carpi)
Istituto Comprensivo “R. Gasparini” (Novi di Modena)
Istituto Comprensivo Carpi 3 (Carpi)
Istituto Comprensivo Carpi Zona Centro (Carpi)
Istituto Comprensivo di Soliera (Soliera)
Liceo Scientifico Statale “Fanti” (Carpi)
Life care srl (Carpi)
Parrocchia Natività Beata Vergine Maria Scuola d’infanzia Mamma Nina” (Carpi)
Associazione di promozione sociale Santi Lorenzo e Lucia (Carpi)
Associazione di promozione sociale Santi Paolo e Giulia (Carpi)
Scuola dell’infanzia Angeli Custodi (Campogalliano)
Scuola dell’infanzia San Michele Arcangelo (Novi di Modena)
Unione delle Terre d’Argine (Campogalliano, Carpi, Novi di Modena, Soliera)

file .pdf Le caratteristiche del progetto