E' una iniziativa di Sicurezza Partecipata

L’Unione dei Comuni delle Terre D’Argine ha istituito un Fondo per il risarcimento alle vittime di danno derivante da alcune fattispecie di reati predatori (furto, tentato furto, scippo o borseggio, ecc). Con l’approvazione all’unanimità, da parte del Consiglio dell’Unione, dell’apposito Regolamento che regola modalità e caratteristiche del Fondo, e stabilisce i criteri operativi per la concessione di contributi finalizzati a coprire parte delle spese sostenute dalle vittime di alcune fattispecie di reato per i danni materiali e psicologici derivanti dagli stessi, si è potuta attivare l’operatività piena del nuovo strumento.
L’iniziativa è realizzata attraverso la presenza di uno sportello che fornisce informazioni e consulenza a cittadini vittime dei reati in questione, che siano in possesso dei requisiti richiesti e che producano la documentazione necessaria.

I SOGGETTI BENEFICIARI

  1.  i cittadini di nazionalità italiana o straniera (quest’ultimi purchè in possesso di regolare permesso di soggiorno o carta di soggiorno) residenti o domiciliati in uno dei quattro Comuni facenti parte dell’Unione delle Terre D’Argine, che siano rimasti vittime di reati predatori, consumati all’interno o anche al di fuori del territorio dell’Unione Terre d’Argine;
     
  2. gli studenti iscritti nelle scuole con sede nell’Unione e coloro che prestano la propria attività professionale e lavorativa in modo prevalente nel medesimo territorio aventi nazionalità italiana o straniera (quest’ultimi purché in possesso di regolare permesso di soggiorno o carta di soggiorno) non residenti/domiciliati in uno dei quattro Comuni facenti parte dell’Unione delle Terre D’Argine, che siano rimasti vittime di reati predatori, consumati all’interno del territorio dell’Unione Terre d’Argine.

LE DOMANDE DI RISARCIMENTO

La domanda può essere presentata entro 90 giorni dalla denuncia alle forze dell’ordine presso gli sportelli indicati oppure via e-mail all’indirizzo . I moduli per richiedere il risarcimento sono reperibili sul sito internet dell’Unione delle Terre d’Argine e su quelli dei quattro Comuni facenti parte dell’ente, oppure direttamente presso gli sportelli elencati su questo depliant.
Entro 60 giorni dalla presentazione della domanda la Polizia Municipale darà al richiedente la conferma (o il diniego) della liquidazione del risarcimento del danno subito.

 Collegamento al modulo per la richiesta di risarcimento

IL FONDO PER IL RISARCIMENTO ALLE VITTIME COPRE I COSTI SOSTENUTI PER

  1. Riparazioni di danni materiali arrecati all’abitazione (porta ingresso, portafinestra, finestra) o a sue pertinenze a seguito di effrazioni per furto o tentato furto o sostituzioni a seguito di danni irreparabili.
    Risarcimento: 70% della spesa ammissibile fino ad un massimo di € 300,00 anche in presenza di copertura assicurativa privata o condominiale per i danni a carico dell’assicurato in caso di franchigia.
     
  2. sostituzione della serratura e rifacimento delle chiavi dell’abitazione della vittima e/o delle sue pertinenze, qualora a seguito di furto, scippo o borseggio sia avvenuto anche il furto delle chiavi.
    Risarcimento: 70% della spesa ammissibile fino ad un massimo di € 200,00.
     
  3. Sostituzione della serratura o dei vetri dei finestrini dell’autoveicolo a seguito di furto o tentato furto.
    Risarcimento: 70% della spesa ammissibile fino ad un massimo di € 150,00 anche in presenza di copertura assicurativa per la parte dei danni a carico dell’assicurato in caso di franchigia.
     
  4. Duplicazione di documenti personali rubati (carta d’identità, patente di guida, passaporto, permesso/carta di soggiorno).
    Risarcimento: 100% delle spese sostenute per il rifacimento della carta d’identità e la patente di guida.
    Risarcimento: 70% delle spese sostenute per il rifacimento del permesso/carta di soggiorno e del passaporto.
     
  5. Duplicazione di documenti o targhe relativi ad autoveicoli o a ciclomotori a seguito di furto.
    Risarcimento: 100% delle spese sostenute.
     
  6. Supporto psicologico post traumatico da stress (es. costo delle sedute effettuate da medico specialista abilitato).
    Risarcimento: 70% delle spese sostenute fino ad un massimo di € 300,00.
    Le spese sostenute per più di una tipologia di danno sono cumulabili.

DOVE E’ POSSIBILE PRESENTARE LE DOMANDE DI RISARCIMENTO  E RICEVERE INFORMAZIONI

  • Presso lo “Sportello Sicuri Insieme” gestito dall’Associazione del Controllo del Vicinato, a Carpi in via Tre Febbraio 2 c/o la sede del Comando di Polizia Municipale dell’Unione delle Terre D’Argine.
    Orari di apertura: martedì dalle 18,30 alle 19,30 ed il sabato dalle 9,30 alle 12
  • Presso l’Ufficio Amministrativo della Polizia Municipale a Carpi in via Tre Febbraio 2 dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle 12.30 e il giovedì dalle 8 alle 18.30
  • Presso il presidio territoriale di Novi di Modena in via I° Maggio 17
    Martedì dalle ore 9 alle 12 e Giovedì dalle ore 14.30 alle 17.30; Lunedì dalle 9 alle 12 (presso gli uffici comunali di Rovereto ubicati in via Curiel 48)
  • Presso il presidio territoriale di Campogalliano in Piazza Vittorio Emanuele II 2
    Martedì, Mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle 12 e il Sabato dalle ore 9 alle 12.30
  • Presso il presidio territoriale di Soliera in Piazza Repubblica 1
    Martedì dalle ore 8.45 alle 12.45 e dalle ore 15.30 alle 17.30, Mercoledì, Venerdì e Sabato dalle ore 8.45 alle 12.45

Il Fondo di Risarcimento (D.C. 39 del 27/9/2017) rientra tra le diverse iniziative  dell’Unione delle Terre D’Argine realizzate per la prevenzione dei reati e per l’aiuto alle  vittime, ed è finalizzato a migliorare i servizi di aiuto alle vittime.

SPORTELLO SICURI INSIEME
Gestito dall’Associazione del Controllo del Vicinato
Tel. 366.33.69.468
in via Tre Febbraio 2 a Carpi c/o la sede del Comando di Polizia Municipale dell’Unione delle Terre D’Argine.
Orari di apertura: martedì dalle 18,30 alle 19,30 ed il sabato dalle 9,30 alle 12
Polizia Municipale Tel. 059.649.555

file .pdf Scarica il pieghevole informativo in formato .pdf

 Collegamento al modulo per la richiesta di risarcimento