L’Unione Terre d’Argine ha visto negli ultimi anni l’aumento della presenza di alunni/e di origine straniera o neo arrivati in Italia nei servizi educativi e nelle scuole  del territorio.
La presenza di alunni di origine straniera implica una continua riflessione sulle pratiche educative, nonché la costante implementazione e sperimentazione di azioni positive destinate ad accogliere le nuove sfide educative. Nonostante, infatti, non si debba ormai più parlare di situazione di emergenza poiché è riconosciuto il carattere strutturale del fenomeno migratorio, i nuovi nati in Italia e frequentati le scuole dell’infanzia (in costante aumento)  e i neo arrivati in età adolescenziale, in particolare, necessitano di specifiche azioni finalizzate a consolidare e qualificare ulteriormente il percorso di inclusione e integrazione scolastica e sociale al fine contrastare il rischio di dispersione scolastica negli ordini di scuola successivi.

Il Patto per la Scuola, nell’art.10 Politiche per l’inclusione richiama le varie azioni, di seguito specificate che le istituzioni scolastiche insieme all’Unione Terre d’Argine attivano al fine di predisporre le condizioni ottimali di accoglienza ed inclusione per alunni di origine straniera o neo arrivati in Italia. La Commissione Tecnica Intercultura (presieduta dall’Unione Terre d’Argine) prevista dal Patto per la Scuola ha il compito di coordinare le varie azioni garantendo equità nelle politiche di accoglienza su tutte le scuole di il territorio, nel rispetto delle caratteristiche differenti del fenomeno migratorio.

Centro Unico di iscrizione (per le scuole di Carpi)
Durante l’anno scolastico le famiglie migranti che abbiano figli neo arrivati, nelle fascia d’età 6-14 anni, accedono ad uno sportello, con cadenza periodica, denominato “Centro Unico di Iscrizione”. Agli incontri di apertura dello Sportello sono presenti 4 docenti provenienti da tutte le scuole di Carpi, sia primarie che secondarie di 1° grado, e 3 mediatori linguistico - culturali in rappresentanza delle principali lingue non italiane  parlate nelle scuole. Attraverso un collegamento in rete tra le segreterie è possibile definire in modo immediato le classi che presentano le condizioni ottimali di accoglienza ad anno scolastico iniziato. A partire dall'anno scolastico 2018/2019 il servizio è attivo anche per i neo arrivati che frequentano le scuole secondarie di 2° grado: agli incontri sono presenti alcuni insegnanti delle scuole IPSIA Vallauri, ITI Vinci, Liceo Fanti, ITC Meucci-Cattaneo, CPF Nazareno.

Per i neo arrivati scuola primaria e secondaria di 1° grado: Giovedì 30 Agosto 2018 dalle 9.00 alle 12.00 presso la sala riunioni del settore istruzione, C.so Alberto Pio, 91 - Carpi

Per i neo arrivati scuola secondaria di 2° grado: Lunedì 17 settembre 2018 dalle 14.30 alle 16.30 presso la sede CPIA (Centro Provinciale Istruzione Adulti), via Nuova Ponente, 22/A - Carpi (sopra la sede dell'Avis)

Date di apertura Centro Unico di iscrizione - Anno scolastico 2018/2019

Corsi di Full immersion e Classi di accoglienza (per le scuole di Carpi)
Per favorire l’inserimento di alunni neo arrivati in Italia da altri paesi sono organizzati Corsi di Full immersion  in orario pomeridiano nell'arco delle due settimane antecedenti l’inizio della scuola rivolti agli studenti neo arrivati degli ultimi anni della Scuola Primaria.Per gli alunni neo arrivati dal altri paesi delle scuole secondarie di 1°grado è organizzato il percorso denominato Classi di Accoglienza  per l’insegnamento italiano come Lingua 2 in orario scolastico curricolare attraverso moduli intensivi di 4 ore giornaliere per periodi di 2/3 mesi, di norma, da settembre a dicembre.

Corsi di insegnamento di italiano Lingua2 (nelle scuole di Campogalliano, Carpi, Novi di Modena, Soliera)
Ogni istituzione scolastica, nell’ambito dell’autonomia organizzativa e nel rispetto del Piano dell’Offerta Formativa previsto dalla normativa, definisce le modalità di realizzazione dei corsi (sia in orario scolastico che in orario extrascolastico) in base alle specifiche esigenze delle diverse fasi di apprendimento dell’italiano L2 e del numero degli alunni con cittadinanza non italiana presenti che necessitino di tali percorsi.

Mediazione linguistico-culturale
I mediatori linguistico-culturali sono figure a disposizione delle istituzioni scolastiche nell’Unione Terre d’Argine per rispondere alla molteplici esigenze degli alunni, delle famiglie e delle scuole stesse al fine di favorire sia la traduzione linguistica che la mediazione in prospettiva interculturale attraverso: sostegno linguistico e prima accoglienza per gli alunni con cittadinanza non italiana appena arrivati dai loro paesi; facilitazione delle comunicazioni scuola-famiglia nei momenti di colloquio relativi all'andamento scolastico degli alunni, durante la consegna delle schede di valutazione e nell’informazione sulle iniziative particolari della vita scolastica, valorizzazione e supporto delle esperienze formative e/o laboratoriali e di tutte le eventuali azioni messe in campo in prospettiva interculturale nei vari contesti scolastici

I percorsi interculturali e la formazione dei docenti
A partire dalla fine degli anni ’90, nel territorio dell’Unione Terre d’Argine la commissione Intercultura ha promosso la realizzazione di laboratori  educativi in prospettiva interculturale nelle scuole d’infanzia, primaria e secondaria di 1° grado. Tali laboratori sono stati condotti da mediatori interculturali durante l’orario scolastico e hanno perseguito gli importanti obiettivi di promuovere la formazione ai valori della diversità e del rispetto tra culture, di conoscere alcuni aspetti culturali delle nazionalità maggiormente presenti nel nostro territorio, nonché di incentivare riflessioni, senso critico e confronto per facilitare lo scambio tra studenti.

Corsi pomeridiani di lingua per lo studio per alunni frequentanti le scuole secondarie di primo grado
Per gli alunni che abbiano frequentato le Classi di accoglienza  si prevede l’organizzazione di percorsi pomeridiani di rafforzamento delle competenze acquisite attraverso il sostegno nello svolgimento dei compiti a casa.

 

 

Visite: 2495

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto