Servizi Socio Sanitari 

 

A chi è rivolto
Ai nuclei familiari morosi incolpevoli che si trovano nella situazione di sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento del canone locativo, a seguito della perdita o consistente  riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare e destinatari di un atto di intimazione di sfratto per morosità con citazione per la convalida.

 

Di quale importo sarà il contributo?
a) fino a un massimo di 8000 euro, in presenza di periodo residuo di contratto non inferiore a due anni, con contestuale rinuncia all’esecuzione del provvedimento di rilascio da parte del proprietario;
b) fino a un massimo di 6000 euro, con contestuale differimento del provvedimento di rilascio da parte del proprietario, corrispondente alle mensilità di differimento;
c) versamento di un deposito cauzionale per stipulare un nuovo contratto di locazione;
d) fino a un massimo di 12000 euro per il versamento di un numero di mensilità relative a un nuovo contratto da sottoscrivere a canone concordato.

Cosa si intende per morosità incolpevole?
- Perdita del lavoro per licenziamento;
- Accordi aziendali o sindacali con conseguente riduzione dell’orario di lavoro;
- Cassa integrazione ordinaria o straordinaria che limiti notevolmente la capacità reddituale; mancato rinnovo dei contratti a termine o di lavoro atipici;
- Cessazioni di attività libero-professionali o di imprese registrate, derivanti da cause di forza maggiore o da perdita di avviamento in misura consistente;
- Malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare che abbia comportato o la consistente riduzione del reddito complessivo del nucleo medesimo o la necessita dell’impiego di parte notevole del reddito per fronteggiare rilevanti spese mediche e assistenziali.

 

Quali sono i requisiti per partecipare?
a) ISE non superiore a 35000 e ISEE non superiore a 26000;
b) Destinatari di un atto di intimazione di sfratto per morosità con citazione per la convalida;
c) Titolarità di un contratto di locazione di un’unità immobiliare ad uso abitativo regolarmente registrato (esclusi immobili categoria catastale A1, A8 e A9) e residenza da almeno un anno nell’alloggio oggetto della procedura di rilascio;
d) Cittadini italiani, o di un paese dell’UE o in possesso di regolare titolo di soggiorno;
e) Non titolarità da parte del richiedente né di ciascun componente del nucleo familiare, del diritto di proprietà, usufrutto o abitazione nella Provincia di residenza di altro immobile fruibile ed adeguato alle esigenze del nucleo. 

 

Come e dove presentare la domanda

Le domande possono essere presentate, previo appuntamento, presso le sedi territoriali del Comune di residenza dei Servizi Socio Sanitari dell’ Unione Terre d’Argine:

 

UFFICIO TERRITORIALE DI CAMPOGALLIANO
Piazza Pace, 2
Si riceve solo su appuntamento, tel. 059-899453
servizisocialicampogalliano@terredargine.it

 

UFFICIO TERRITORIALE DI CARPI
Servizio Inclusione Sociale e Casa - via San Rocco n. 5
Si riceve solo su appuntamento, tel. 059-649933 – 649644 – 649626
ufficio.casa@terredargine.it

 

UFFICIO TERRITORIALE DI NOVI DI MODENA
via De Amicis, 1
Si riceve solo su appuntamento,
tel. 059-6789142 – 6789121 - centralino 059-6789111
servizisocialinovi@terredargine.it

 

UFFICIO TERRITORIALE DI SOLIERA
Viale XXV Aprile, 30
Si riceve solo su appuntamento, tel. 059-568578 – 568571
servizisocialisoliera@terredargine.it

 

Visite: 5907

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto