Sono terminati gli incontri che l’Unione Terre d’Argine ha promosso sul territorio al fine di coinvolgere cittadini e imprese nei lavori dell’Agenda Digitale Locale. Da questi tavoli, molto partecipati, sono emerse quelle che nei prossimi mesi saranno le priorità dell’Unione in termini di innovazione digitale. Tra queste spiccano l’estensione della Banda Ultra Larga, un maggior accesso ai servizi online della Pubblica Amministrazione e l’aumento delle competenze digitali dei cittadini. A breve sarà presentato un documento programmatico riassuntivo dei lavori

L’Unione Terre d’Argine, unione tra i comuni di Campogalliano, Carpi, Novi di Modena e Soliera, ha concluso il ciclo di incontri sul territorio finalizzati al coinvolgimento degli stekeholder sulle tematiche dell’Agenda Digitale Locale. Il bilancio è più che positivo: tanti i temi emersi e molto forte la partecipazione sia di cittadini sia delle imprese.

 

Gli incontri rivolti ai cittadini si sono svolti l’11 luglio a Campogalliano, il 17 a Carpi, il 20 a Novi di Modena e il 25 a Soliera, mentre quelli destinati alle imprese hanno avuto luogo in quel di Carpi il 19 e 24 luglio. I numerosi partecipanti hanno mostrato un forte interesse per le tematiche trattate e in tal proposito sono emersi numerosi argomenti fonte di spunto per i lavori dell’Unione. Estensione della Banda Ultra Larga, incremento dei servizi online offerti dalle Amministrazioni e aumento delle competenze digitali della cittadinanza sono stati i temi più caldi dei focus group.

 

Il Sindaco di Novi di Modena con delega al Servizio Informativo Associato e all’Innovazione dell’Unione Terre d’Argine Enrico Diacci, esprime tutta la sua soddisfazione: “sono molto entusiasta della buona riuscita dell'iniziativa e della grande partecipazione da parte di cittadini, associazioni e imprese: in questo ci leggo una fortissima voglia di cambiamento”, afferma il coordinatore politico del progetto, ed aggiunge “il nostro territorio, grazie all'Agenda Digitale Locale, sarà in grado di esprimere le sue eccellenze con rinnovato slancio non solo a livello locale ma anche, e soprattutto, internazionale.”

 

Il prossimo passo dell’Unione sarà la realizzazione di un documento programmatico che racchiuda una sintesi di quanto emerso durante le tavole rotonde e fissi quelli che saranno gli obiettivi da raggiungere nel medio e lungo periodo.