La Polizia Locale ritira la patente, sequestra l’auto e la mette a disposizione dell’Agenzia delle Dogane
Comunicato stampa del 14 ottobre 2019

Circolava in stato d’ebbrezza alcolica con automobile ucraina e in contrabbando doganale il cittadino straniero fermato nell’ambito di controlli mirati serali  effettuati dalla Polizia Locale Terre d’Argine.

E’accaduto giovedì scorso a Carpi in via Carlo Marx quando una pattuglia della Polizia Locale dell’Unione Terre d’Argine ha fermato per un controllo un veicolo Renault, con targa straniera. Nell’occasione sin dai primi accertamenti è emerso che il conducente era in stato di ebbrezza di alcolica.

L’episodio s’inserisce nella casistica più ampia italiana, che in base ai dati diffusi dall’Istituto superiore di Sanità, solo nel 2017 ha rilevato 4.575 gli incidenti stradali, il 7,8% dei quali ha visto il coinvolgimento di conducenti in stato di ebbrezza e nel 2,9% sotto effetto di stupefacenti.

«I numeri sono allarmanti e parlano da soli», commenta Mariella Lugli, Assessore Bilancio, Sicurezza, Protezione Civile, Partecipazione, Personale, Onoranze funebri del Comune di Carpi, che aggiunge:  «All'attività che il nostro comando svolge quotidianamente, si affianca una necessità sia di repressione, che di contrasto delle abitudini errate. Diventa emergente quindi il bisogno di una nuova azione preventiva di controllo per l’idoneità all'uso dei mezzi esclusivamente in condizioni fisiche e psichiche idonnee».

Ulteriori indagini hanno inoltre permesso di accertare che il veicolo risultava immatricolato in due nazioni contemporaneamente e che la patente del conducente non era idonea alla guida nel territorio italiano. Per il cinquantenne autore dei fatti è scattato il sequestro dell’auto, il ritiro della patente e una sanzione di oltre 2000€.  Il veicolo sequestrato è stato messo a disposizione dell’agenzia delle dogane.
 

Visite: 193

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto