Azienda Usl e Amministrazione comunale hanno adottato le procedure previste dal protocollo per la gestione di casi in ambiente scolastico

 

Carpi, 9 settembre 2020
La Direzione dell’Azienda USL di Modena e il Sindaco di Carpi informano che è stato riscontrato un caso di positività al covid-19 in un operatore di una sezione di scuola d’infanzia del territorio comunale. La positività è verosimilmente da attribuire a un focolaio famigliare diagnosticato nei giorni scorsi; la persona, asintomatica, è stata subito posta in isolamento domiciliare ed è stato programmato il tampone, con risultato positivo refertato nella giornata di ieri.
La persona ha frequentato la scuola fino a venerdì 4 settembre e ha interrotto immediatamente l'attività in attesa di tampone; nei giorni successivi è rimasta in isolamento, e a seguito dell’accertamento della positività, è scattata l’indagine epidemiologica che ha coinvolto anche la scuola. Il Dipartimento di Sanità pubblica Ausl insieme alla Pediatria di Comunità hanno dunque posto in isolamento precauzionale, per 14 giorni a partire dall’ultimo contatto stretto con la persona risultata positiva, i bambini della sezione coinvolta (17 bambini di 4 e 5 anni) e i colleghi dell’operatore (3 adulti). Verranno tutti sottoposti, prima del termine dell'isolamento, a tampone oro-faringeo.
Non è invece necessario l'isolamento dei familiari dei bambini, né degli insegnanti e dei bambini delle altre sezioni in quanto non sono contatti diretti del caso.
Le istituzioni coinvolte hanno messo in atto le procedure previste dal protocollo per la gestione di casi di positività al covid-19 in ambiente scolastico, collaborando all’indagine epidemiologica e alle attività di contact tracing (ricerca e gestione dei contatti), fornendo la necessaria informazione alle famiglie dei bambini interessati e provvedendo alla sanificazione degli ambienti.

 


Caso confermato in ambiente scolastico: cosa accade

- A seguito di positività al tampone di studenti o personale scolastico l’Ausl avvia l’indagine epidemiologica e le attività di contact tracing (ricerca e gestione dei contatti)

- Per agevolare tali attività, il referente scolastico per covid-19 dovrà collaborare attivamente fornendo le informazioni necessarie (insegnanti e alunni presenti, assenti, persone con fragilità) e contribuendo a ricostruire i contatti stretti avvenuti nelle 48 ore prima della comparsa dei sintomi e quelli avvenuti nei giorni successivi fino all’inizio dell’isolamento

- Per gli alunni ed il personale scolastico individuati come contatti stretti del caso confermato covid-19 si provvederà alla prescrizione della quarantena per i 14 giorni successivi all’ultima esposizione. La valutazione dello stato di contatto stretto è di competenza dell’Ausl e le azioni sono intraprese dopo una valutazione della eventuale esposizione. L’Ausl fornirà alle famiglie dei minori eventualmente coinvolti informazioni sulle misure da seguire durante l’isolamento precauzionale

- È prevista una sanificazione degli spazi della scuola utilizzati dalla persona positiva

Visite: 76

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto