L'Unione delle Terre d'Argine ha nominato un nuovo Presidente: Alberto Bellelli, già sindaco di Carpi, succede a Enrico Diacci.

 

Unione delle Terre d’Argine – 2 novembre 2022

 

Cambio al vertice nella Giunta dell’Unione delle Terre d’Argine: Alberto Bellelli, già sindaco di Carpi, è stato nominato presidente dell’Ente che raccoglie i Comuni di Campogalliano, Novi di Modena, Soliera e appunto, Carpi.

 

Come da statuto, Bellelli, che subentra a Enrico Diacci, rimarrà in carica per diciotto mesi: “Lavoreremo per un’Unione sempre più protagonista della vita dei nostri territori – ha dichiarato il neo presidente, Bellelli -, l’idea che desidero promuovere è quella di una “Città diffusa”, che vada oltre i nostri confini comunali: un corpo unico che lavora sinergicamente per migliorare la qualità della vita dei cittadini. Come? Consolidando i servizi alla persona, già presenti e attivi sui territori, ma non solo. Ci aspetta una sfida importante: il prossimo anno e mezzo chiuderemo il PUG, lo strumento urbanistico che dovrà intercettare le esigenze di sostenibilità ambientali ed economiche necessarie per crescere. Infine, l’Unione sarà lo strumento per ottenere sempre più risorse europee, anche quelle che arriveranno con il del PNRR”

 

L’Unione nasce con l’obiettivo di migliorare la qualità dei servizi nei Comuni che ne fanno parte e far avanzare l’innovazione e la semplificazione amministrativa.
“Un ringraziamento va a tutti coloro che mi hanno accompagnato in questi mesi alla presidenza dell’Unione – ha commentato il presidente uscente, Enrico Diacci -. Abbiamo lavorato con determinazione sia per selezionare nuovi professionisti, sia per la costituzione della centrale unica degli acquisti, oltre a dare un assetto moderno all’Unione, cosa che le consentirà di affrontare le nuove sfide, a cominciare dalla transizione digitale

 

 

Visite: 205

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto