La prima revisione è obbligatoria dopo quattro anni dalla data di immatricolazione, entro il mese di rilascio della carta di circolazione.
Le successive revisioni devono essere effettuate con cadenza biennale.

 

ATTENZIONE causa COVID19 Per la revisione dei veicoli sono previste le seguenti nuove scadenze

i veicoli immatricolati in Italia di categoria M (es. auto, autobus, autocaravan), N (es. camion, autoarticolati) e O3-O4 (rimorchi di massa
maggiore di 3,5 t.) con revisione scaduta o che scadrà:
- ad agosto 2020 possono circolare fino a marzo 2021 (secondo il Regolamento UE 2020/698 - articolo 5)
- tra settembre 2020 e giugno 2021 possono circolare fino a 10 mesi dopo la scadenza normale (secondo il Regolamento UE 2021/267 - articolo 5).

 

Per i veicoli immatricolati in Italia di categoria L (es. moto, ciclomotori, minicar) e O1-O2 (rimorchi di massa inferiore a 3,5 t.) non ci
sono proroghe applicabili perché quelle previste dalle precedenti norme nazionali sono scadute.

Per la descrizione completa delle diverse categorie dei veicoli
https://www.normattiva.it/uri-res/N2Ls?urn:nir:stato:decreto.legislativo:1992-04-30;285!~art47!vig=

 

Le scadenze si applicano per autovetture, autocaravan, autoveicoli adibiti al trasporto di cose o ad uso speciale di massa complessiva non superiore ai 3.500 Kg e dal 2003 anche per motoveicoli e ciclomotori.

 

La revisione annuale è prevista per le autovetture adibite al servizio taxi, noleggio con conducente, per gli autoveicoli utilizzati per il trasporto di cose e i rimorchi di peso complessivo superiore ai 3.500 Kg, gli autobus, le autoambulanze ed i veicoli atipici (ad esempio, le auto elettriche leggere da città).

 

Dove effettuarla
- Motorizzazione con compilazione del modello MC 20 con  allegato il bollettino di versamento e la prenotazione della prova del veicolo
- Officine autorizzate dal Ministero dei Trasporti www.ilportaledellautomobilista.it/web/portale-automobilista/servizi-online-ricerca-officine-autorizzate

 

Verifica ultima revisione

 

Se la visita ha esito positivo, viene rilasciata un'etichetta adesiva che riporta l'esito della revisione e che deve essere applicata sulla carta di circolazione, In caso di esito negativo vi sono due possibilità.
- Ripetere e/o Sospeso: in entrambi i casi si devono effettuare le riparazioni indicate ma in particolare se viene indicata sospeso bisognerà rifare una nuova richiesta di revisione

 

Può essere disposta  la Revisione straordinaria dagli uffici della Motorizzazione, anche a seguito di un incidente stradale, la procedura è la stessa che per una revisione ordinaria. Naturalmente, in caso di incidente, il veicolo deve essere preventivamente riparato.

 

 

Visite: 5742

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto