È una iniziativa di Sicurezza Partecipata. Il Fondo di Risarcimento (D.C. 39 del 27/9/2017) rientra tra le diverse iniziative  dell’Unione delle Terre D’Argine realizzate per la prevenzione dei reati e per l’aiuto alle  vittime, ed è finalizzato a migliorare i servizi di aiuto alle vittime.

 

L’Unione dei Comuni delle Terre D’Argine ha istituito un Fondo per il risarcimento alle vittime di reati predatori (furto, tentato furto, scippo o borseggio, ecc). Con l’approvazione all’unanimità, da parte del Consiglio dell’Unione, Con apposito Regolamento approvato dall'unione delle Terre d'Argine vengono stabiliti i criteri operativi per la concessione di contributi per coprire almeno in parte le spese sostenute dalle vittime,  per i danni materiali e psicologici 

 

SOGGETTI BENEFICIARI
- persone fisiche
- cittadini italiani o stranieri residenti o domiciliati all'interno delle Unione delle Terre D’Argine, che siano rimasti vittime di reati predatori, consumati all’interno
e/o fuori del territorio dell’Unione Terre d’Argine;
- lavoratori o studenti, italiani o stranieri non residenti, ma che prestano la loro opera professionale o scolastica all'interno dell’Unione, che siano rimasti vittime
di reati predatori, consumati all’interno del territorio dell’Unione Terre d’Argine.
- imprese, società, circoli, associazioni
liberi professionisti, i lavoratori autonomi, società, aventi qualsiasi forma giuridica,circoli ed associazioni operanti in uno dei quattro Comuni facenti parte dell’Unione delle Terre D’Argine, che siano rimaste vittime di reati predatori, consumati all’interno del territorio dell’Unione delle Terre D’Argine;

 

LE DOMANDE DI RISARCIMENTO
La domanda di risarcimento deve essere presentata entro e non oltre 90 giorni dalla data di formalizzazione della denuncia/querela dinnanzi agli organi preposti, ( con la documentazione citata nel regolamento articolo 5)
Nel corso di un anno solare è possibile avanzare richiesta di risarcimento una sola volta.

 

REQUISITI DEI SOGGETTI BENEFICIARI
- persone fisiche
a) riparazioni di danni materiali subiti all’abitazione o a sue pertinenze (es. porta d’ingresso, altri infissi, serratura porta garage ecc)
a seguito di effrazioni per furto o tentato furto
b) sostituzione della serratura e rifacimento delle chiavi dell'abitazione e/o del garage in seguito a un furto, scippo o borseggio (furto delle chiavi)
c) sostituzione della serratura o dei vetri di veicoli e/o riproduzione delle chiavi in seguito di furto delle stesse.
d) duplicazione di documenti d’identità personale oggetto di furto (es carta di identità, patente di guida, passaporto, permesso/carta di soggiorno);
e) duplicazione di documenti o targhe relative a veicoli (autovetture, autocarri, ciclomotori, motoveicoli ecc)
f) supporto psicologico post traumatico da stress (es. costo delle sedute effettuate da medico specialista abilitato ecc);
- imprese, società, circoli, associazioni
riparazioni di danni materiali subiti al locale (es. porta d’ingresso, altri infissi, sostituzione serratura e rifacimento chiavi del locale in seguito di furto, scippo o borseggio sia avvenuto anche il furto delle chiavi;
ecc), ove si svolge l’attività, ubicato all’interno di uno dei Comuni facenti parte dell’Unione delle Terre D’Argine, a seguito di effrazioni per furto o tentato furto

 

DOVE PRESENTARE LE DOMANDE 
- Presso lo “Sportello Sicuri Insieme” gestito dall’Associazione del Controllo del Vicinato,
- Presso gli uffici della Polizia Locale 
- presso i presidi territoriali della Polizia Locale di Campogalliano, Novi di Modena e Soliera;
- tramite pec all’indirizzo: polizia.locale@pec.terredargine.it

 

 

Modulo per persone fisiche

Modulo per per imprese, società, circoli, associazioni

 

 

Visite: 16953

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto