PUG - Piano Urbanistico Generale

 

PUG - Piano Urbanistico Generale
Mercoledì, 14 Aprile 2021

ADOTTATO IL NUOVO PUG

 

Tra il 17 ed il 20 luglio 2023 i quattro Consigli Comunali di Campogalliano, Carpi, Novi di Modena e Soliera hanno adottato il nuovo strumento urbanistico intercomunale, contenente anche le risposte alle 142 osservazioni giunte da privati ed ai 16 contributi giunti da enti/associazioni/ordini.

 

L'adozione fa seguito ad un lungo percorso di partecipazione e di confronto con cittadini e tecnici, che ha consentito di perfezionare gli elaborati del PUG dell'Unione.

 

Con l'atto di adozione da parte del Consiglio Unione (delibera nr. 12 del 20/07/2023) il nuovo strumento entra in salvaguardia: gli strumenti vigenti manterranno efficacia solo ove non siano in contrasto col nuovo PUG.

 

Ora il PUG intercomunale sarà trasmesso al Comitato Urbanistico di Area Vasta (composto da Regione Emilia-Romagna, Provincia di Modena, ARPAE e tutti gli enti chiamati ad esprimere un parere sul Piano), che ne valuterà la coerenza con la disciplina e la programmazione sovraordinata. Il Piano tornerà quindi all'attenzione degli organi consiliari per l'approvazione definitiva, prevista per la fine del 2023.

 

Tutti gli elaborati della Proposta di PUG adottata sono consultabili a questo link.

 

È possibile consultare le decisioni sulle osservazioni pervenute dai privati aprendo questo documento.

 


 

DISPONIBILE LA PROPOSTA DEL NUOVO REGOLAMENTO EDILIZIO E IL NUOVO REGOLAMENTO DEL VERDE

Nella seduta del 18/10/2023 la Giunta dell'Unione Terre d'Argine ha dato il via libera alla Proposta del nuovo Regolamento Edilizio, con allegato il nuovo Regolamento del Verde.

Si tratta di un documento aperto, in forma di work in progress, che non produce effetti giuridici e non fa scattare nessuna norma di salvaguardia ma che viene messo a disposizione da subito di cittadini, associazioni e ordini professionali per avviare un confronto sui contenuti e per raccogliere contributi in grado di perfezionare il documento prima della sua approvazione formale che avverrà contestualmente al PUG alla fine di quest'anno. Ancor prima della loro entrata in vigore, quindi, i contenuti del Regolamento Edilizio sono messi a disposizione, offrendo così la possibilità di verificare in anticipo la disciplina combinata disposta dalle norme del PUG e da due Regolamenti importanti come quello Edilizio e quello del Verde.

Nei due link qui sotto è possibile scaricare La Proposta di Regolamento Edilizio ed il suo Allegato Regolamento del Verde.

 Proposta di Regolamento Edilizio

 Regolamento del Verde

 


 

 

Comunicati Stampa:

L'Unione delle Terre d'Argine ha adottato il nuovo PUG  (video del Consiglio dell'Unione delle Terre d'Argine 20/07/2023 )

PUG, dopo l'assunzione, presentato il progetto alla stampa

Gli asset strategici del nuovo PUG

Al via la raccolta delle osservazioni sulla Proposta del nuovo PUG

Calendario delle assemblee pubbliche sulla Proposta del PUG 

PUG, nuove assemblee pubbliche a Novi di Modena il 7.02  e a Carpi il 10.02.2023

PUG, nuove assemblee giovedì 16.02 (Carpi Nord), sabato 18.02 (Soliera) e lunedì 20.02 (Campogalliano)

Pug, un successo di partecipazione

 


 

321351082_1279921392570858_3070847658710516645_n.jpg

 

 

#UnioneFutura

 

L’Unione delle Terre d’Argine, attraverso lo strumento urbanistico denominato “Piano Urbanistico Generale” (PUG), apre ad una visione rigenerativa e moderna del territorio. Si tratta di un documento strategico nato per consolidare, valorizzare e raccontare le identità dei territori di competenza: Carpi, Campogalliano, Novi di Modena e Soliera. La sfida è quella di mantenere le funzioni tipiche dei centri urbani senza compromettere l’ambiente, e quindi anche la #qualitàdellavita di tutti, ma soprattutto per le #generazionifuture. Come? Attraverso piani di riqualifica del patrimonio edilizio esistente, fermando così l’eccessivo consumo di suolo, ma non solo. Il PUG, in sinergia con gli obiettivi comunitari, intende favorire una #transizionesocialeedigitalediffusa.

L’Unione delle Terre d’Argine, avvalendosi di questo prezioso strumento, rinnova la propria vocazione nel mettere la persona al centro di un territorio resiliente, sostenibile, attrattivo e inclusivo.

 

Nel dettaglio, il Piano Urbanistico Generale si sviluppa su cinque assi che ne definiscono le strategie:

- Sfida della sostenibilità

- Territorio come sistema

- Salute e socialità

- Attrattività e l’innovazione

- Identità e appartenenza

 

 La proposta di PUG dell'Unione delle Terre d'Argine

 

“L’Unione delle Terre d’Argine negli anni è cresciuta molto, ed attualmente è uno dei punti di riferimento a livello regionale anche tra le Unioni più avanzate. La scelta che i Comuni hanno compiuto è la dimostrazione di voler affiancare all’efficientamento dei servizi anche una visione strategica di lungo periodo. Un elemento che, come Regione Emilia-Romagna, riteniamo essenziale per lo sviluppo del territorio. Conferire il PUG all’Unione è un ulteriore passo in avanti verso il concetto di Città diffusa: uno strumento che serve per ridisegnare il territorio ed il suo sviluppo. Auspico che anche le altre Unioni prendano esempio da quelle più avanzate, mettendosi nelle condizioni di cogliere tutte le opportunità possibili, aumentando servizi e non lasciando nessuno indietro”.
Paolo Calvano - Assessore Regionale al Bilancio e Riordino Istituzionale


 

Con la nuova Legge Urbanistica Regionale (LR 24/2017) cambia il paradigma di riferimento per il governo del territorio e si entra a pieno titolo nella fase della riqualificazione e rigenerazione della città. Alla domanda residenziale si deve dare risposta all’interno dei centri urbani, non più in aree di espansione che consumano ulteriore suolo agricolo. È la fase sostenuta dall’ambizioso obiettivo di raggiungere entro il 2050 il “saldo-zero” di consumo di suolo (dato dalla differenza tra le aree di nuova urbanizzazione e quelle desigillate nel territorio urbanizzato). Un nuovo approccio al governo del territorio richiede anche nuove regole orientate alla sostenibilità e alla qualità – e nuovi strumenti di programmazione adatti per lo scopo. A tal fine la legge regionale introduce il Piano Urbanistico Generale (PUG), lo strumento destinato a superare i vari PRG, PSC, POC e RUE usati fino ad oggi. Un unico strumento di pianificazione, per disciplinare tutti gli interventi di riqualificazione che potranno essere avviati nei prossimi anni.

 

Cogliendo la portata strategica di questa fase di riflessione e programmazione sul governo del territorio, i quattro Comuni dell’Unione delle Terre d’Argine hanno deciso di affrontare insieme questa importante sfida, avviando il percorso che porterà alla redazione di un unico PUG intercomunale, in grado di gestire alla scala adeguata le grandi sfide per il futuro su temi centrali come i servizi, le infrastrutture e la mobilità ma anche in grado di fornire regole chiare ed omogenee da applicare in tutto il territorio dell’Unione.





Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto