Promosso dalla Regione Emilia Romagna e rivolto ai bambini, alle bambine, ai ragazzi e alle ragazze di età compresa tra i 3 e i 13 anni (fino a 17 anni in caso di disabilità certificata ai sensi della L.104/1992) per la frequenza dei centri estivi nel periodo di sospensione estiva delle attività scolastiche (giugno/settembre 2022)

 

  

 

Approvato l'elenco dei centri estivi accreditati al progetto Conciliazione vita-lavoro 2022 con Determinazione dirigenziale n. 442 del 30/05/2022 e ss.mm.ii.

Elenco dei centri estivi aderenti al progetto Conciliazione vita-lavoro 2022 

 

GESTORI

file .pdf Avviso Pubblico GESTORI 

Domanda di adesione dei soggetti GESTORI
file .pdf in formato .pdf


Termine per la presentazione da parte dei GESTORI di centri estivi della domanda di adesione al Progetto Conciliazione vita-lavoro: 25 maggio 2022
Per tutti i gestori che intendono avviare un centro estivo, indipendentemente dall’adesione al Progetto Conciliazione, è necessario presentare, al più tardi entro l’inizio dell’attività del centro estivo, la S.C.I.A. (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) secondo quanto disposto dal punto 2.3 della Direttiva di cui alla Delibera di Giunta Regionale n. 469/2019.
Per le istituzioni scolastiche paritarie, tenuto conto che il servizio estivo offerto è assimilato all’attività principale erogata negli stessi spazi e strutture durante l’anno scolastico, non è necessario l’inoltro della segnalazione certificata di inizio attività (S.C.I.A.).

Di seguito il link all’accesso unitario per l’inoltro della S.C.I.A.: https://au.lepida.it/suaper-fe/#/AreaPersonale

 

FAMIGLIE

 Avviso alle famiglie

In base alla Delibera di Giunta Regionale n. 598 del 21 aprile 2022, possono fare richiesta del contributo tutte le famiglie, anche monogenitoriali o affidatarie, con i seguenti requisiti:

  • residenza nei Comuni dell’Unione Terre d’Argine: Campogalliano, Carpi, Novi di Modena e Soliera;
  • figli di età compresa tra i 3 e i 13 anni (nati dal 01/01/2009 al 31/12/2019) in caso di disabilità certificata ai sensi della L. 104/1992, fino a 17 anni (nati dal 01/01/2005 ed entro il 31/12/2019);
  • ISEE 2022 o, in alternativa per chi non ne è in possesso alla data di sottoscrizione della domanda, con attestazione ISEE 2021, o ISEE corrente non superiore a € 28.000,00.
  • ISEE non richiesto in caso di minore con disabilità certificata ai sensi della L.104/1992;
  • situazione occupazionale dei genitori: consultare l’avviso per le famiglie, al punto 3.


Il contributo massimo erogabile è pari complessivamente a 336,00 euro per ciascun bambino/ragazzo, per un massimo settimanale di 112,00 euro.


Pertanto:

  • se il costo settimanale è superiore od uguale a 112,00 euro, il contributo potrà essere riconosciuto per un importo settimanale massimo di 112,00 euro e, in ogni caso, non potrà essere superiore a 336,00 euro complessivi;
  • se il costo settimanale è inferiore a 112,00 euro il contributo sarà riconosciuto per l’effettivo costo a settimana, fino ad un massimo di 336,00 euro.


Il contributo totale non potrà essere superiore al costo totale d’iscrizione, previsto dal soggetto gestore per il numero complessivo di settimane.

 

La raccolta delle domande per l’assegnazione del contributo rivolto alle FAMIGLIE si è conclusa alle ore 12:00 del 30 giugno 2022.

 


Approvata la graduatoria delle domande provvisoriamente ammesse ed escluse dal contributo con Determinazione dirigenziale n. 654 del 19/07/2022

 Graduatoria in ordine di posizione

 Graduatoria in ordine di ID


La graduatoria definitiva verrà approvata a conclusione dei controlli sulle dichiarazioni e successivo esame delle eventuali osservazioni pervenute da parte delle famiglie.


Poiché l’ammontare complessivo previsto dei contributi da erogare alle famiglie risulta essere significativamente superiore alla quota del Fondo Sociale Europeo assegnata dalla Regione all’Unione, l’Unione delle Terre d’Argine si impegna a reperire ulteriori risorse con l’obiettivo di soddisfare il maggior numero di domande che risulteranno ammissibili.


Qualora le risorse stanziate non risultassero sufficienti a concedere tutti i contributi richiesti, in sede di definizione della graduatoria definitiva verranno individuate le domande a cui sarà concesso il contributo sulla base, in prima istanza, della dichiarazione di disabilità del minore e, in seconda istanza, dell’ISEE in ordine crescente, con priorità, in caso di valore ISEE uguali, alla famiglia con il minore di età inferiore.

 

DOCUMENTI UTILI

 Delibera di Giunta dell’UdTA n. 46 del 06/05/2022

 Determinazione dirigenziale n. 370 del 06/05/2022 

 Delibera della Giunta della Regione Emilia Romagna n. 598 del 21/04/2022

 Delibera della Giunta della Regione Emilia Romagna n. 469 del 01/04/2019 

 Delibera della Giunta della Regione Emilia Romagna n. 247 del 26/02/2018

 Determinazione dirigenziale n. 442 del 30/05/202

 Determinazione dirigenziale n. 654 del 19/07/2022

Visite: 18177

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto