Progetto “OPPORTUNITÀ ESTIVE PER BAMBINI FRAGILI” finanziato dal PR FSE+ della Regione Emilia-Romagna nell’ambito dell’Agenda Trasformativa Urbana per lo Sviluppo Sostenibile (ATUSS) dell’Unione delle Terre d’Argine di cui alla deliberazione di Giunta dell’Unione delle Terre d’Argine n. 69/2023.

 

Loghi_CoesioneITA_UE_REP_ER_21-27_compatta_colore_1.jpg

Progetto realizzato grazie ai fondi europei della Regione Emilia-Romagna

 

 

FINALITÀ
Il progetto intende supportare le agenzie educative del territorio che propongono esperienze di socializzazione e attività ludica ai minori da 0 a 6 anni durante i mesi estivi, svolgendo a diverso titolo un importante ruolo di supporto alle famiglie nella conciliazione dei tempi vita-lavoro, affinché possano creare condizioni paritarie di accesso e partecipazione per quei bambini in condizione di svantaggio, fragilità o a rischio di esclusione sociale (quali bambini con disabilità certificate, in fase di certificazione o con difficoltà generalizzate anche a causa di un contesto di vita di deprivazione sociale). La tenera età e le problematiche connesse alle molteplici fragilità di cui sono portatori richiedono una sempre più elevata competenza e professionalità per poter garantire ai bambini e alle loro famiglie un lavoro in sinergia con l’équipe multidisciplinare dell’AUSL e dei Servizi Sociali e per poter dare continuità anche nei mesi estivi ai loro progetti di vita individualizzati.

 

DESTINATARI
I destinatari dei contributi sono i gestori di servizi educativi estivi e centri estivi (gestori di servizi educativi alla prima infanzia – nidi e servizi integrativi – autorizzati al funzionamento e, se previsto, accreditati, scuole di infanzia paritarie, soggetti e organizzazioni private come ad esempio società, imprese individuali, ETS, ONLUS, etc.), che accolgono con percorsi e progetti di inclusione i bambini in situazione di fragilità, di età compresa tra 0 e 6 anni o più se frequentanti i servizi educativi alla prima infanzia nell’anno scolastico 2022-2023.

 

VALORE DEL CONTRIBUTO
L’Unione delle Terre d’Argine intende con questo contributo coprire interamente il costo sostenuto per la disponibilità di educatori e di personale esperto dedicato e per ogni altra spesa (es. acquisti di ausili e di arredi necessari per l’inclusione) necessaria per l’accoglienza di tutti i bambini fragili che abbiano fatto domanda di frequenza a servizi educativi estivi e/o centri estivi nell’estate 2023. I costi sostenuti saranno valutati ai fini della determinazione definitiva del contributo da concedere, solo se debitamente documentati al momento della rendicontazione.

 

Per i requisiti, i dettagli del progetto, le modalità di presentazione della domanda e tutte le informazioni si invita a consultare l’AVVISO PUBBLICO e i suoi ALLEGATI approvati con Determinazione dirigenziale n. 767 del 03/08/2023.

 

 Avviso pubblico gestori

 Allegato 1 - Dichiarazione beneficiari contributo FSE

 Allegato 2 - Richiesta contributo ATUSS 2023

 Allegato 3 - Progetto inclusione ATUSS 2023

 Allegato 4 - Rendicontazione ATUSS 2023

 Allegato 5 - Schema convenzione ATUSS

 


Le domande per la concessione del contributo potranno essere presentate
entro le ore 12.00 del giorno 15 settembre 2023
esclusivamente tramite PEC (posta elettronica certificata) al seguente indirizzo
pubblica.istruzione@pec.terredargine.it
con oggetto:
“Progetto OPPORTUNITÀ ESTIVE PER BAMBINI FRAGILI - CUP G61I23000120001”


Con Determinazione dirigenziale n. 1089/2023 è stato pubblicato l'elenco definitivo dei soggetti gestori di attività educative estive e centri estivi che nell’estate 2023 hanno accolto bambini fragili:

 Elenco

 

I gestori di centri estivi inseriti nell’elenco definitivo degli aventi diritto dovranno rendicontare i progetti sulla base dell'Allegato 4, come previsto dall'Avviso Pubblico, al punto 16, facendo pervenire detta documentazione al Settore Servizi Educativi ed Istruzione entro e non oltre martedì 31 ottobre 2023.

 

L’AGENDA TRASFORMATIVA URBANA PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE (ATUSS) DELL’UNIONE DELLE TERRE D’ARGINE

 

COS’È IL FONDO SOCIALE EUROPEO PLUS
Il Fondo sociale europeo Plus è il principale strumento finanziario con cui l’Europa investe sulle persone per qualificare le competenze dei cittadini, rafforzare la loro capacità di affrontare i cambiamenti del mercato del lavoro, promuovere un’occupazione di qualità e contrastare le diseguaglianze economiche, sociali, di genere e generazionali.

 

IL PROGRAMMA FSE+ 2021-2027 DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA
La Regione Emilia-Romagna, attraverso un percorso di confronto con gli enti locali, gli stakeholder e il partenariato economico e sociale, ha elaborato la propria strategia di programmazione delle risorse disponibili, pari a oltre 1 miliardo di euro. Il Programma costituisce il principale strumento per attuare a livello regionale il Pilastro europeo dei diritti sociali. I progetti finanziati con risorse Fse+ sono selezionati dalla Regione attraverso procedure ad evidenza pubblica che garantiscono qualità e trasparenza. È così che il Programma regionale si trasforma in opportunità concrete per le persone e per le imprese ed è così che la Regione investe sul futuro della propria comunità.

 

DOCUMENTI UTILI

 Delibera di Giunta dell’Unione Terre d’Argine n. 69/2023

 Determinazione dirigenziale n. 767 del 03/08/2023 e tutti gli atti e i documenti in essa citati

Determinazione dirigenziale n. 1089 del 24/10/2023

 

Visite: 858

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto