Equità, sostenibilità, comunità


Per l’Unione Terre d’Argine aderire al progetto europeo “Shaping Fair Cities” è stato naturale. I quattro comuni che la compongono (Carpi, Campogalliano, Novi di Modena e Soliera) alimentano da tempo, ognuno con le proprie specificità, un’attitudine allo sviluppo sostenibile del proprio territorio. L’Agenda 2030 approvata dalle Nazioni Unite, nel cui ambito s’inserisce il progetto, fissa alcune priorità: la costruzione di comunità partecipanti,solidali e inclusive, l’uguaglianza di genere, la lotta al cambiamento climatico, sono solo alcune di esse. Temi di portata planetaria, che tuttavia possono essere affrontati con efficacia proprio a partire dalle realtà locali e mobilitando le energie migliori, a partire dalle generazioni più giovani e alla loro naturale spinta a creare un futuro cui guardare con speranza e fiducia.

Il presidente dell’Unione delle Terre d’Argine Roberto Solomita

 

 

Mobilità sostenibile

La mobilità è un diritto, una forma. La mobilità è un diritto, una formadi libertà e di democrazia, oltreché un fattore decisivo per lo sviluppo economico e occupazionale di un territorio. Ma dev’essere utile, efficiente, rispettosa della salute delle persone. Stesso discorso per la viabilità che non può tollerare elementi di congestione, sprechi di tempo e avvelenamento dell’aria. Va in questa direzione il progetto di una metropolitana leggera che da Modena attraversi il territorio dell’Unione TdA per approdare a Carpi. L’idea è di investire in modo strategico sul trasporto pubblico su rotaia, valorizzando la linea ferroviaria e le infrastrutture già esistenti, favorendo in tal modo la cosiddetta intermodalità dei mezzi di trasporto (per esempio treno+bici). Senza dimenticare che spesso ci si può muovere anche in bicicletta e a piedi: basta pensare ai tanti cantieri e progetti in fase di attivazioni sulla ciclabilità e al Pedibus per accompagnare in sicurezza i bimbi a scuola. Viva la mobilità dolce!

Raccolta differenziata e riuso

È un tema che l’Unione Terre d’Argine ha preso molto a cuore: non a caso i resoconti annuali vedono i nostri Comuni spesso premiati come tra i più virtuosi a livello regionale e nazionale. La raccolta porta a porta e la tariffa puntuale sono attive in buona parte del territorio, con ricadute significative in termini di risparmio per le famiglie, di percentuale di raccolta differenziata (in crescita) e di kg di indifferenziata procapite (in diminuzione) oltre che di responsabilizzazione collettiva. La raccolta rifiuti diventa così un’occasione per stabilire un concreto rapporto di fiducia con il singolo cittadino, in un’ottica comunitaria in cui il bene del singolo coincide con il bene comune. Lo stesso dicasi per gli svariati mercatini del riutilizzo presenti nel territorio, e così pure per i progetti educativi, quelli avviati e quelli che verranno. Il comportamento virtuoso di ognuno di noi incide sulla salute dell’ambiente in cui viviamo.

Territorio e ambiente

Per essere all’altezza dei tempi che viviamo, un progetto urbano deve saper armonizzare cura dell’ambiente e attenzione alle esigenze sociali. Oggi e ancor più nel futuro questa connessione è ineludibile, e pensare che fino a non molto tempo fa questioni sociali e ambiente erano percepite in contrapposizione fra loro. L’ambiente si declina su interventi concreti: spazi urbani con più verde, più alberi, più orti, più parchi. Possibilmente zero consumo di suolo, sfruttando al massimo l’esistente. Quanto al coinvolgimento delle scuole, dell’associazionismo e del volontariato per iniziative di educazione ambientale rivolte alla cittadinanza intera, si tratta di continuare su una strada già aperta. Restano centrali la promozione delle buone abitudini, per esempio ridurre il consumo di acqua, spegnere le luci quando non servono, acquistare a chilometro zero: piccoli ma preziosi gesti quotidiani che siamo impegnati a diffondere e sostenere.

Rete sociale

A volte è semplicemente il buon esempio a fare la differenza. L’Unione delle Terre d’Argine ha la fortuna di poter elencare un consistente numero di buone pratiche, disseminate sul territorio.Tra queste la realtà degli empori e dei social market: forse non arriva spesso all’attenzione dei talk show televisivi, ma costituisce un fenomeno che coinvolge tante persone e famiglie. Il valore aggiunto è sempre il tessuto delle relazioni umane, il ‘fare rete’ che caratterizza questo territorio. Per accrescerlo è necessario mettere in circolo piattaforme efficienti che tengano insieme persone, bisogni, informazioni, domande e interventi. Un territorio“smart”, per ricorrere a un termine oggi molto in voga, dove anche la tecnologia e il digitale vengano colti come validi strumenti di semplificazione della vita.

 Banner Viviamo


I nostri progetti per vivere con l’accento sul futuro

Campogalliano

  • L’ ACQUA BUONA IN COMUNE
    Installazione di erogatori pubblici di acqua in edifici pubblici - In programma
  • MERCATINO DEL RIUSO
    Gestito dai volontari di Auser - Attivo
  • BANDO BICI ELETTRICHE - Attivo
  • TRASFORMAZIONE URBANA
    Riqualificazione stradale - Realizzato
  • MOBILITÀ CICLABILE E PEDONALE
    Realizzazione di percorsi ciclabili e pedonali per il tempo libero e lo sport - Realizzato (in continuo ampliamento)
  • PIEDIBUS
    A scuola a piedi con i volontari Auser - Attivo
  • TUTELA E SVILUPPO DEI LAGHI CURIEL
    Tutela del patrimonio naturalistico e sviluppo dell’oasi per il tempo libero e lo sport (progetto candidato alla CETS) - In corso

Carpi

  • CARPI NON SPRECA - Attivo
  • PROGETTI PLASTIC FREE ED ECONOMIA CIRCOLARE - Attivo
  • OASI LA FRANCESA - Attivo
  • LIFE RINASCE
    Rinaturalizzazione canali e bacino di laminazione - Completato
  • PARCO DELLA CAPPUCCINA - In fase di avvio
  • PARCO URBANO SUL LAMA - In programma
  • PROGETTO 30.000 ALBERI - In corso
  • BIKE TO WORK - Attivo
  • INCENTIVI ALL’ACQUISTO DI MEZZI ELETTRICI - Attivo
  • A SCUOLA IN AUTONOMIA - Completata fase 1 - In corso fase 2
  • PRONTOBUS - Attivo
  • RETE DI MOBILITÀ DI EMERGENZA - In fase di avvio

Novi di Modena

  • MERCATINO DEL RIUSO
    Gestito dai volontari di Auser - Attivo
  • FIUMI PULITI
    Giornate di sensibilizzazione sul tema dell’abbandono dei rifiuti nell’ambiente - Attivo
  • PROGETTO “BOSCO DEI BAMBINI”
    Realizzazione di un nuovo bosco urbano con il coinvolgimento della cittadinanza e delle scuole - Attivo 

Soliera

  • MERCATINO DEL RIUSO
    Gestito dai volontari di Auser - Attivo
  • PROGETTI PLASTIC FREE ED ECONOMIA CIRCOLARE
    Casa dell’Acqua ed erogatori di acqua negli edifici pubblici
  • SOCIAL MARKET IL PANE E LE ROSE
    Progetto contro lo spreco con redistribuzione sociale di beni di prima necessità - Attivo
  • BOSCO URBANO DI VIA STRADELLO ARGINETTO - In corso
  • RIAPERTURA DELLA STAZIONE DI APPALTO E VALORIZZAZIONE DELLA FERROVIA MODENA CARPI - In programma
  • PISTA CICLABILE VIA 1° MAGGIO - In fase di realizzazione
  • PIANO DELLE CICLABILI URBANE ED EXTRAURBANE
    con collegamenti verso le frazioni, Modena e Carpi
  • PEDIBUS
    A scuola a piedi con i volontari - Attivo
  • ANDIAMO A SCUOLA IN AUTONOMIA
    Bike to School In collaborazione con AmO - In fase di avvio
  • INCENTIVI PER LA TRASFORMAZIONE A GPL/GAS METANODELLE AUTO - Attivo

Progetti in Unione

  • RACCOLTA PORTA A PORTA
    A tariffa puntuale - Attivo
  • FERROVIA Valorizzazione del trasporto pubblico su rotaia In programma
  • REALIZZAZIONE DI CICLABILI INTERCOMUNALI SUGLI ARGINI 

 

 

Visite: 2970

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO

Torna all'inizio del contenuto